Come essere una buona guida turistica

Come essere una buona guida turistica

Con chi dovete aver a che fare quando siete dei turisti in una comitiva? Ma con la guida turistica naturalmente! In un certo senso, però, vi sentite in grado di tentare la stessa cosa. Magari, un giorno, potreste voler tentare di guidare una comitiva tutta vostra.

Ma siamo sinceri: cosa bisogna essere in grado di mostrare agli altri turisti, durante un viaggio del genere?

Ricordate sempre gli eventi necessari e componeteli in una maniera comprensibile

Ripetere ciò che vedete scritto in un libro non aiuta veramente nessuno. E’ invece molto importante narrare a parole vostre gli eventi che legano l’opera d’arte al luogo nel quale si trova. Potete far pratica con chi conoscete, allo specchio, o semplicemente ripetendo ciò che avete letto sull’argomento. Potete sia studiarlo seriamente che leggerlo per semplice interesse, l’importante è farsi capire e raccogliere l’attenzione.

Non siate completamente sterili

Considerate i turisti una sorta di pubblico: aggiungete qualche battuta ogni tanto, fatevi apprezzare e vedrete che l’argomento sarà seguito con maggior attenzione dai turisti.

Una buona guida turistica è puntuale, ma non comanda

Presentatevi sempre con una certa puntualità sul lavoro, ma perdonate la vostra comitiva se arrivano (non troppo) tardi: in fondo è una forma di cortesia da parte vostra, cosa che verrà certamente apprezzata sul lungo andare. Potete sempre sfruttare questo tempo in più ripassando l’argomento!

Non dimenticate infine che siamo tutti esseri umani

La comitiva va portata in giro per i luoghi più importanti, ma è bene anche organizzare il viaggio per fare in modo di non creare troppi problemi di comfort. Ad esempio camminare per chilometri può seriamente stancare chiunque, specialmente se questi devono prestare attenzione ad ogni singolo monumento che vogliamo far notare. Mescolate perciò gli orari, il trasporto e tutto ciò che c’è da imparare in un buon mix che non è troppo fastidioso per voi e per i turisti in questione.

 
Next Post